Terrà Blog

Tecnologica e didattica
La Sicilia accelera sul biologico nelle scuole, più mense e più informazione

Pubblicato l’elenco dei progetti ammessi al finanziamento per la promozione dei temi dell’agricoltura biologica nelle scuole dell’infanzia, nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di I grado della Sicilia. La Regione Siciliana, facendo seguito al decreto legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modificazioni della legge 21 giugno 2017 n. 96 che istituisce: “il fondo per le mense scolastiche biologiche”, intende favorire una corretta informazione e comunicazione per promuovere sia l’aumento del numero delle mense scolastiche biologiche sull’intero territorio regionale, sia la realizzazione di iniziative di informazione e di promozione nelle scuole in materia di agricoltura biologica.

Pertanto, con la Manifestazione di Interesse “Per l’individuazione di soggetti qualificati da invitare alla procedura per l’affidamento di attività di informazione, divulgazione e comunicazione dell’educazione alimentare in materia di agricoltura biologica nelle scuole dell’infanzia, scuole primarie e scuole secondarie di I grado” del 02.12.2021, si è inteso promuovere la presentazione di progetti che favoriscano processi di innovazione tecnologica e didattica, facilitando la gestione delle relazioni tra studenti, docenti e famiglie sui temi dell’agricoltura biologica.

Con una dotazione complessiva di 263 mila euro, i progetti destinati agli alunni e alle alunne in età scolare promuoveranno il consumo di prodotti biologici e sostenibili per l’ambiente nelle mense scolastiche, favoriranno una corretta informazione sui principi della sostenibilità dell’agricoltura biologica, dell’educazione alimentare e della conoscenza del territorio, nonché del rispetto del cibo e della riduzione degli sprechi alimentari. I progetti prevedranno anche contenuti di informazione sugli aspetti storici e culturali, che possono coinvolgere tutta la comunità educativa, ed elementi per riconoscere l’origine e la qualità dei prodotti agroalimentari, con particolare attenzione alle produzioni locali e al metodo di produzione biologico.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Post a Comment

You don't have permission to register